.
Annunci online

tattara
Di ritorno dal pensiero
POLITICA
4 marzo 2019
Benvenuto

E’ un segnale positivo che un milione e mezzo di persone si sia recato ieri ad esprimersi su chi voleva che fosse il nuovo segretario del Partito Democratico.

In primo luogo perché ha “mosso” fisicamente degli individui facendoli recare personalmente nel luogo ove si svolgevano le votazioni. Gente in carne e ossa insomma.

Secondariamente, non per importanza, ha evidenziato un bisogno di partecipare attivamente alla politica; la necessità di “dirlo”, metterlo in luce.

Non so come potrà tradursi in realtà tutta questa aspettativa.

Certo è che ieri si è palesata la volontà di cambiare rotta, metodo, linguaggio.

Riuscirà il nuovo gruppo dirigente a fare tutto questo?

Non ne ho idea!

Ma è certo che ieri glie l’han chiesto a gran voce.

Le resistenze del vecchio apparato – leggasi Renzi e tutto il suo entourage – sono davvero notevoli. Soprattutto negli apparati “istituzionali” che già si sono costituiti “ante” consultazioni primarie.

In sostanza: la domanda c’è, forte e chiara; il modo per portarla avanti pure, il nuovo segretario; la realtà parlamentare e non solo, non si sa.

Ecco, la perplessità più forte nasce proprio su questo ultimo fondamentale aspetto.

Come gestirà queste istanze il nuovo gruppo dirigente lo sapremo e lo vedremo nel prosieguo della loro attività.

Dunque ben venga questo risveglio partecipativo, anche se non ho ancora visto la sua ripartizione.

Questa cosa un po’ mi preoccupa, perché ho la sensazione che ancora una volta vi sia un profondo divario tra il voto delle città più importanti e la “periferia”, intesa come città più piccole, paesi, campagne.

E’ vero che ormai nelle città, soprattutto quelle metropolitane, vive la maggioranza delle persone; ma è altrettanto vero – Trump docet – che le cosiddette campagne, hanno il loro peso.

Quindi bene il risultato, ma vediamo anche la sua distribuzione.

Noi non siamo certo gli Stati Uniti, ed è vero che nella pianura padana si concentra il 66% della popolazione italiana. Ma questo, visto come la Lega si sta muovendo – specie al Sud – dovrebbe fare osservare meglio incidenza e distribuzione del voto.

Diamo comunque, ora, un benvenuto al fenomeno a cui ieri abbiamo assistito.

Un saluto a tutti e buone cose



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica società

permalink | inviato da tattara il 4/3/2019 alle 10:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE